03 Aprile 2019

"CyberIncluding” è un progetto contro il cyberbullismo, che vede coinvolti 300 ragazzi e ragazze delle Marche per la realizzazione di una proposta di legge contro questo fenomeno, grazie a incontri nelle scuole e tavoli di lavoro con anche la partecipazione di politici.

Rappresenteranno la nostra scuola:

CORRADINI Arianna 4D
D’ASCANIO Maddalena 4D
MARTINELLI Sofia 4D
SCATTOLINI Sofia 4D
ANDRONE Cosmina 4E
BERDINI Angelica 4E
CRUCIANELLI Federica 4E
SALVATORI Sofia 4E
VANNUCCI Valentina 4E
BACALONI Sofia 4F
GIANNINI Greta 4F
NARDI Elisa 4F
SERESI Tommaso 4F
VECCHI Giulia 4F

Il progetto “Cyberincluding” è cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione europea.

In particolare “CyberIncluding” prevede lo sviluppo di momenti educativi e di dialogo rivolti ai giovani e alle giovani del territorio e l’elaborazione di documenti che, a partire dalle idee dei ragazzi e delle ragazze stessi porteranno alla creazione di una vera e propria proposta di legge che, alla fine del percorso, verrà presentata in Parlamento per la discussione e l’approvazione.
Sono stati coinvolti ragazzi e ragazze, tra i 16 e i 20 anni , provenienti da tutta la Regione e da ogni provincia:
  • ITE Gentili di Macerata
  • IIS Mazzocchi - Umberto I di Ascoli Piceno
  • ITET Carducci -Galilei di Fermo
  • Liceo scientifico e linguistico Medi di Senigallia
  • Liceo classico Perticari di Senigallia
  • Liceo Scientifico Marconi di Pesaro
  • Gruppo scout CNGEI di Pesaro (gruppo PS1 e PS2 Rover)
Il progetto si rende urgente a causa della mancanza di una vera e propria legislazione in merito al cyberbullismo non solo a livello nazionale, ma anche europeo: la Germania, unica in Europa, ha approvato una legge a riguardo solo nell’ottobre 2017, e l’Italia vorrebbe seguirne l’esempio proprio grazie a questo percorso, diventando di fatto uno dei Paesi pionieri della lotta contro questo fenomeno allarmante.
Le statistiche indicano che gli episodi di intolleranza e di hate speech volti alla discriminazione su base dell’origine etnica, lingua, religione, disabilità, sessualità, genere o status sono in costante aumento.
Attacchi che avvengono su internet, tramite programmi di messaggistica istantanea oppure social network, destinati a una potenziale viralizzazione che porta chi ne è vittima a essere riconoscibile ben oltre i confini della propria comunità di appartenenza.
Una novità spesso sottovalutata sia dagli adulti che dai ragazzi stessi, spesso non pienamente consapevoli delle conseguenze che potrebbe avere la divulgazione di un video oppure di un commento su Facebook.

 

INTERVISTA

https://www.facebook.com/cyberincluding/videos/302315793810068/

 

22 Settembre 2018

 S@feRoad, una APP per la segnalazione di pericoli nelle strade urbane

Gli studenti dell’ITE Gentili di Macerata tra i 5 finalisti della seconda edizione del concorso di  Letsapp 2018 il progetto di Samsung e MIUR rivolto agli studenti delle scuole secondarie italiane per la progettazione di una app sul tema della sicurezza.

Letsapp  è un progetto ministeriale “ ideato per offrire agli studenti un'occasione di crescita e di confronto, incoraggiandoli ad intraprendere attività ed esperienze nell'ambito della digitalizzazione, per valorizzarne lo spirito creativo e l'attitudine alla progettualità". Lo scopo è rendere gli studenti italiani dei digital-makers, in grado di trasformare un'idea, una passione, un'intuizione in un progetto per la collettività.

Tra le 206 scuole partecipanti e i 420 progetti presentati è stato selezionato il lavoro presentato dagli studenti delle classi 4D Sistemi Informativi Aziendali e 4I Relazioni Internazionali per il Marketing dell’ITE Gentili di Macerata!

I cinque progetti finalisti selezionati si sfideranno in un appassionante Hackathon a Milano nei prossimi mesi.

L’esperienza laboratoriale presentata ha visto le seguenti fasi di sviluppo: formazione in classe; autoformazione online con conseguente certificazione; individuazione dell’idea da realizzare; valutazione della bontà della stessa attraverso raccolta di dati statistici; somministrazione di questionari; interviste e notizie di cronaca; progettazione dell’app individuando le finalità e i punti di forza in relazione a benchmark con app già presenti sul mercato; realizzazione del prototipo di app per tablet e smartphone in ambiente android; pianificazione di strategie di comunicazione e di digital marketing per la diffusione dell’app valutando il potenziale mercato locale, nazionale e internazionale.

Caratteristiche e finalità dell’app progettata dagli studenti dell’ITE: la cattiva manutenzione stradale è spesso causa di incidenti anche gravi: per prevenire danni a mezzi e persone, S@feRoad> permette di segnalare alle amministrazioni locali danni e pericoli in tempo reale. Grazie a un approccio collaborativo tra i cittadini, che li coinvolge e li rende utenti attivi e consapevoli, S@feRoad aiuta a risolvere i problemi legati alla manutenzione stradale evidenziandoli immediatamente: particolare attenzione è dedicata alle questioni relative alla disabilità e alla segnalazione di barriere architettoniche di intralcio alla viabilità dei diversamente abili. Uno dei punti di forza è il collegamento dell’app alla realtà aumentata che consente di verificare se il pericolo è già stato segnalato e quale sia lo stato attuale della segnalazione.

Per saperne di più  http://www.youtube.com/watch?v=Q1lNWBpyTcg
 

Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter potrai ricevere regolarmente aggiornamenti sulle nostre attività.

Indirizzo

Istituto Tecnico Commerciale A. Gentili

Via Cioci n. 6

62100 Macerata

Contatti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su Privacy Policy.